Udinese Calcio

UDINESE CALCIO

La “provinciale” meno provinciale di tutte. Da quando è salita in Serie A (1994-1995) la società friulana non è più retrocessa ed è la squadra tra quelle meno blasonate che ha militato per più anni consecutivi in massima serie.
I bianconeri vinsero il primo campionato di calcio italiano che però non è stato mai riconosciuto in quanto non organizzato dalla FIGC (allora FIF) perché patrocinato dalla Federazione Ginnastica Nazionale Italiana e venne disputato con regole diverse rispetto a quelle del calcio.

Il 5 luglio 1911 nasce ufficialmente l’ Associazione Calcio Udinese. Il primo risultato storico importante è la finale di Coppa Italia del 1922 persa però contro il Vado.
L’Udinese vanta comunque un palmarès di tutto rispetto grazie ai titoli vinti nel corso degli anni: Coppa Anglo-Italiana, Coppa Mitropa, Coppa Intertoto Uefa.

Negli anni 2000 riesce anche a disputare per tre volte la Uefa Champions League (prima volta nella stagione 2005-2006 e ultima nel 2012-2013).

Tanti campioni in maglia bianconera:

Per distacco il giocatore che più ha fatto innamorare e sognare i tifosi friulani è stato Totò Di Natale (227 reti in 446 presenze sono i due record che difficilmente verranno superati). Ricordiamo anche Zico negli anni 80 e poi nell’era moderna Sensini, Bierhoff, Iaquinta, Benatia, Handanovic, Balbo, Muzzi, Sosa, Danilo, Fiore, Paulo Sergio, Stroppa, Poggi, Jorgensen, Isla, Pizarro, Sanchez, Quagliarella.

Stadio Dacia Arena:

Sulle rovine dello Stadio Moretti, trasformato in un parco urbano, nasce nel 1976 lo Stadio Friuli con la particolarità dell’arco alto 33 metri a fare da tetto. Nel 2013 sono iniziati i lavori di ristrutturazione della struttura che è poi diventata, tre anni dopo, “Dacia Arena”.

Tutte le notizie su Udinese Calcio

Udinese v Atalanta: gara difficile da interpretare

Alla Dacia Arena di Udine sfida tra due squadre in forma quella tra Udinese, reduce dalla vittoria a sorpresa sul Milan, e Atalanta vittoriosa in Uefa Europa League per 1-0 contro lo Sturm Graz. I numeri della partita: Atalanta imbattuta nelle ultime 11 sfide di Serie A contro l’Udinese. Nelle ultime otto gare di Serie A giocate a Udine entrambe le squadre hanno sempre trovato la via del gol. L'Udinese è la formazione che ha segnato meno gol su azione in questo campionato (tre) e quella che in percentuale ha realizzato più reti da palla inattiva (quattro su sette, il 57%). L’Udinese è il bersaglio preferito di Luis Muriel in Serie A: 12 gol e tre assist in 15 gare per lui. Probabili formazioni Cioffi deve fare i conti con i problemi legati alle assenze:  Brenner, Deulofeu, Ebosse, Ehizibue, Kristensen e Semedo non sono infatti disponibili. Udinese (3-5-2): Silvestri; Kabasele, Bijol, Perez; Ebosele, Samardzic, Walace, Payero, Zemura; Pereyra, Success. Tra le fila dei bergamaschi Gasperini non può contare su El Bilal e Palomino mentre Ruggeri e De Ketelaere sono in forte dubbio. Atalanta (3-4-1-2): Musso; Scalvini, Djimsiti, Kolasinac; Hateboer, De Roon, Ederson, Zappacosta; Koopmeiners; Lookman, Scamacca.

Leggi di più

Cioffi, le prime parole da tecnico friulano

Conferenza stampa di presentazione per Cioffi appena arrivato all'Udinese per sostituire Sottil. Per il neo tecnico dei bianconeri si tratta di un ritorno sulla panchina. "In serie A al giorno d'oggi possono esserci delle sorprese. Non è più come una volta dove le prime otto erano troppo superiori. Noi andiamo avanti senza fare calcoli e senza guardare ai numeri. Statistiche e tabelle le guarderemo poi quando saremo in acque più tranquille".  

Leggi di più

Udinese: caccia ai punti

30 precedenti tra Udinese e Lecce in Serie A con i friulani che hanno centrato la vittoria in 17 occasioni e perso invece in 11 anche se gli ospiti hanno vinto due delle ultime tre sfide. I salentini non perdono in Friuli dal primo febbraio 2012 (2-1 il finale in quell'occasione). Non era mai successo nella storia dei bianconeri di rimanere a secco di vittorie dopo le prime otto giornate di campionato e riceve un Lecce che ha sì guadagnato 12 punti ma che nelle ultime settimane ha cominciato a scricchiolare. PROBABILE FORMAZIONE UDINESE Sottil propone il classico 3-5-2. Spazio a Pereyra come esterno con Lovric mezzala. In attacco Thauvin. UDINESE (3-5-2): Silvestri; Perez, Bijol, Kasabele; Pereyra, Samardzic, Walace, Lovric, Kamara; Thauvin, Lucca. PROBABILE FORMAZIONE LECCE Un cambio per D'Avers: tridente in attacco con Banda, Krstovic e Almqvist. LECCE (4-3-3): Falcone; Gendrey, Baschirotto, Pongracic, Gallo; Kaba, Ramadani, Oudin; Almqvist, Krstovic, Banda.

Leggi di più

Quagliarella: inarrestabile macchina da gol

Forza, eleganza, fiuto del goal e tenacia, il tutto racchiuso in un nome, Fabio, e soprattutto in un cognome, Quagliarella. Tra i bomber più prolifici ancora in attività della Serie A spicca il nome dell’attaccante della Sampdoria che ha appena realizzato il centesimo centro (180 in totale) nel massimo campionato di calcio italiano con la maglia della compagine ligure. Destro, sinistro, collo, piatto, di tacco, con la testa, in sforbiciata, in rovesciata, su rigore, con un rimpallo, dopo un dribbling, a bruciapelo, rapidità d’esecuzione è la parola d’ordine. L’ultima vittima in ordine di tempo è stata l’Empoli che si è vista infilare prima con un diagonale rasoterra e preciso e poi con una vera  e propria acrobazia in classico stile della punta di Castellammare di Stabia. L’affinità alla rete si vedeva sin dai primi passi nel mondo dei professionisti quando, dopo il breve passaggio in prestito dal Torino (società con la quale ha debuttato da giovanissimo in A) alla “nuova” Fiorentina chiamata Florentia Viola in C2, la società abruzzese del Chieti decide di puntare su di lui e chiede ai granata di poterlo avere in prestito: in C1 colleziona 43 presenze e 19 reti. I piemontesi al termine delle due...

Leggi di più

Udinese: 1700 volte in Serie A

Domenica contro la Lazio la squadra friulana festeggerà la partita numero 1700 nel massimo campionato italiano. Un traguardo molto importante se teniamo conto che si tratta di una realtà che veniva una volta definita "provinciale" ma dopo l'ultima stagione di Serie B (1994-1995, la prima nell'era dei tre punti) e la promozione in Serie A i risultati sportivi conseguiti grazie all'ottima gestione del presidente Giampaolo Pozzo e del figlio Gino in carica dal 1986. SI tratta di una delle società polisportive più antiche d'Italia e addirittura vinse il primissimo campionato di calcio di massima serie giocato sul suolo italiano ma mai riconosciuto come campionato ufficiale e quindi l'Udinese non compare negli almanacchi dei vincitori. Dalla nascita fino al ritorno in A nel 1995 ( prima classe mantenuta ancora oggi facendola diventare la provinciale con la striscia più lunga nel massimo campionato italiano) i friulani hanno vissuto degli alti e bassi tra A e C con una finale di Coppa Italia persa contro il Vado nel 1922, un secondo posto in A nel 1954-55 e le vittorie nella Coppa Anglo-Italiana nel 1978 e quella della Mitropa nel 1980 e della Coppa Intertoto nel 2000. Dirigenza da dieci e lode Una dirigenza...

Leggi di più

Bentornato!

Entra

Crea un nuovo account!

Compila tutti i campi per registrarti

* Registrandoti accetti la nostra Privacy Policy e dichiari di avere più di 18 anni.

Riprova la password

Compila tutti i campi per resettare la password